Gli italiani e i social: un fenomeno in crescita.
Gli italiani e i social: un fenomeno in crescita.

Indice

Gli italiani usano sempre più i social?

Di Domenico Esposito

Per comprendere questa trasformazione sociale e digitale, risulta necessario studiare la composizione e la modalità di utilizzo delle varie piattaforme.

Il Rapporto We Are Social 2021 (riferito alle attività del 2020), ci dice che 41 milioni d’italiani sono sui social network (il 67% della popolazione complessiva). Il popolo social trascorre circa 1h e 52 minuti al giorno sulle diverse piattaforme e in media ogni italiano possiede 7.8 account.

Dai dati emerge che le piattaforme di maggiore utilizzo sono: Youtube con l’85.3%, l’app di messagistica WhatsApp con l’83.2% e in terza posizione Facebook con l’80.4%, mentre al quarto posto si afferma Instagram con il 67 %. Tale utilizzo ci fornisce interessanti informazioni circa la concentrazione dei principali dati degli utenti.

Il leader indiscusso è Youtube, con 39.30 milioni di utenti. La piattaforma targata Google viene preferita dagli uomini (51.3%).  

Della popolazione complessiva esaminata, 31 milioni sono su Facebook. La composizione è formata dal 50% da uomini e 50% da Donne. Nello specifico, I contenuti con maggiore engagement sono i video, con una media dello 0.17%, seguiti dalle foto (0.14%) e da contenuti generali. Interessante notare, come solo lo 0.02% predilige i link.

Il discorso cambia se prendiamo in considerazione Instagram, dove la popolazione complessiva è di 25 milioni e la maggioranza degli utenti sono donne (53.8%).

Uno spazio importante è occupato anche dal social “del lavoro” Linkedin, con 15 milioni di utenti, usato prevalentemente da uomini per il 52.5%. Infine, troviamo TikTok con il 23.9% in netta crescita rispetto al 2019. La grande diversificazione del mercato social e dei contenuti proposti, ci lascia comprendere la trasformazione anche di questa specifica fetta di mercato. Tale considerazione ci apre le porte al mercato futuro, dove la tendenza è quella d’incentivare l’utilizzo di questi strumenti attraverso due modalità principali:

  1. Ogni piattaforma cerca di fornire maggiori servizi in maniera diversificata.
  2. Creazione di piattaforme in relazione ai contenuti preferiti e alle esigenze degli utenti.

Tale trasformazione digitale, sta radicalmente trasformando il nostro modo di usufruire dell’entertainment, di fare acquisti, di valutare i servizi, la soglia di attenzione media e tanto altro. Demandiamo ai prossimi approfondimenti l’analisi delle dinamiche sociali connesse a questo processo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
altri
articoli